Facciamo il Sapone

Come molti di voi sanno, è possibile preparare facilmente il sapone, facendo reagire insieme acqua, grassi vegetali e una sostanza fortemente basica che può essere soda caustica (idrossido di sodio) o potassa caustica (idrossido di potassio).


Il sapone autoprodotto ha un grande vantaggio: non contiene tutte quelle sostanze chimiche contenute normalmente nei prodotti detergenti industriali, che possono essere causa di problemi soprattutto per le pelli sensibili. Il sapone puro è anche un grande amico dell’ambiente, perché ha un bassissimo impatto ambientale sia in fase di produzione che di smaltimento; è in assoluto uno dei detergenti schiumogeni meno inquinanti. Volendo usare il sapone per l’igiene personale, si possono fare in casa delle saponette più delicate, adatte per lavare le mani e il corpo.


La qualità di un sapone dipende, prima di tutto, dalla combinazione degli oli e dei grassi. Poi è necessario sapere calcolare la quantità di liquido e di soda caustica che vi occorre e che è determinata dal tipo e dal peso dei grassi scelti. Un altro passaggio importante è poi determinare l’esatta quantità di soda che servirà a trasformare i vostri oli in sapone.


Oggi vogliamo condividere con voi qualche ricetta, se invece siete interessati a reperire i prodotti già pronti, potete contattarci personalmente

 

Scarica qui il pdf completo!!

 

 

Scroll to Top